Scrivere Qualcosa

Tante volte un blog nasce e poi muore poco dopo, lasciato nel dimenticatoio. A volte resuscita, come capita ciclicamente al mio.

Il problema principale è scrivere qualcosa, con regolarità. E per farlo serve un argomento. Facile a dirsi.

L’altro problema è che di blog ce ne sono a migliaia e gli articoli mi sembrano tutti rientrare in due filoni principali:

  • settoriali: parlano solamente a una cerchia ristretta di persone, seguendo il consiglio che molti blogger danno: individuare una nicchia e rivolgersi a quella. Trovo un perfetto esempio di questa tipologia di blog My Social Web, di Riccardo Esposito: scrittura precisa e puntuale, argomenti sempre pertinenti.
    Però io non riuscirei a farlo, credo che mi annoierei. Forse ritagliarmi una nicchia non è il mio forte, o non è quello che voglio.
  • trending: parlano tutti della stessa cosa. Scoppia il caso Moncler: tutti a dire la propria. Doppia spunta blu su Whatsapp: raffica di post d’opinione. Il problema è che poi queste opinioni, alla fine della fiera, si riducono quasi sempre a due. Con/Contro Moncler. Sì/No alla spunta di Whatsapp.
    Quando scrivo un articolo per il blog penso: serve davvero anche la mia opinione su questo argomento? Probabilmente no. E anche se servisse sarebbe difficile, su questi temi, averne una fuori dal coro e farla risaltare nella miriade di pensieri simili.

Di cosa scrivere allora?

Leggi il resto…