Le mie lacrime di Pasadena

“Alto”.
Questo il commento di Bruno Pizzul che ricordo.
17 luglio 1994.

Cena di quartiere e finale della coppa del mondo.
Ho 9 anni.
Alla mezz’ora Pagliuca bacia il palo.

Poi rigori.
Sbaglia Franco.
Sbaglia Roberto.

“Il Brasile è campione del mondo”.
Vado in bagno, mi guardo allo specchio e piango a dirotto.
Mi asciugo con la mitica maglia col colletto, che custodisco ancora gelosamente.
Ma non riesco a smettere di singhiozzare…
È il mio primo vero ricordo di calcio, un rigore indimenticabile.
‪#‎USA94‬

Condividi questo articolo...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *