Come Creare un Hashtag per Raccogliere le Foto del tuo Matrimonio su Instagram Gratis

Fra i vari eventi di quest’anno il più bello, importante e anche impegnativo è stato il mio matrimonio con Valentina.

Oltre alla miriade di dettagli da organizzare, giusto per complicarci la vita, ho deciso di raccogliere tutte le foto scattate dagli invitati al nostro matrimonio su Instagram, per poi mostrarle su un maxischermo durante la festa.
Ormai non è nemmeno più tanto originale, ma vi spiego comunque come ho fatto.

Tralascio l’infinità di tool che si possono usare. Qui trovate una lista, per avere l’idea.

Vi dico solo quello che ho usato io, che è gratuito, e si chiama liveflow.

Semplicissimo da usare. Basta mettere la data d’inizio e l’hashtag da aggregare e mostrare a video.

Attenzione però a non dare niente per scontato. Ecco alcuni consigli:

  1. verificate in anticipo che l’hashtag che volete utilizzare non sia troppo comune e quindi già “occupato”. Qualche omonima coppia è sempre dietro l’angolo pronta a tendervi un micidiale agguato.
  2. se l’hashtag risalente a un periodo precedente (e.g. un matrimonio dell’anno passato) non preoccupatevi. Con liveflow potete filtrare le foto per data d’inizio.
  3. scegliete un hashtag non troppo lungo, che sia facile da ricordare e che, soprattutto, vi rappresenti.

Sembra semplice. È in realtà un lavoro frutto di mediazione coniugale e raffinato copywriting. La nostra scelta finale è stata #mikivalesposi.

Wedding Details. #mikivalesposi

A photo posted by micheleghedin (@micheleghedin) on

Non lunghissimo, ci rappresenta. Forse non è semplicissimo da ricordare. Forse nessun hashtag è semplicissimo da ricordare: miki va con la “i” o con la “y”? Prima Miki e poi Vale o prima Vale e poi Miki? Per chi lo crea è scontato, per chi lo deve utilizzare no.

Ecco perchè consiglio una serie di accorgimenti per coinvolgere prima gli invitati, gli amici e i parenti.

  1. create un po’ di aspettativa. Un paio di settimane prima pubblicate una foto su instagram con il vostro hashtag, senza troppi dettagli.
  2. una settimana prima inviate la stessa foto come messaggio privato su Instagram agli invitati, spiegandogli che quello sarà l’hashtag con il quale raccoglierete tutte le foto.
  3. un paio di giorni prima delle nozze, fate un video simpatico e mandatelo come messaggio privato ai vostri invitati ricordando l’hashtag.

Ormai dovrebbe esserli entrato in testa. Ma non è detto. Alcuni non leggono i messaggi. Altri se ne dimenticano.

Ecco perchè noi abbiamo realizzato anche dei bigliettini che riportavano l’hashtag (inseriti nel libretto della messa) e delle cornici (durante il buffet) che spiegavano perchè utilizzarlo nella condivisione delle foto. Così dovreste riuscire a coinvolgere tutti i possessori di smartphone!

Se ancora non vi basta e volete essere certi del risultato create un account di coppia “ufficiale” e affidate a un invitato fidato il compito di scattare alcune foto dei momenti salienti, per iniziare a popolare lo stream che poi mostrerete durante la festa.

Non vi resta che collegare il vostro computer al proiettore del ristorante e godervi lo streaming delle foto. Anzi no!

Qualche giorno prima dovete verificare la connettività della rete.
Le foto richiedono un certo tempo di caricamento ed è bene testarlo…

Per il resto non abbiamo fatto altro e la proiezione dei momenti salienti del “grande giorno” è stata apprezzata da tutti!

 

Avete usato questo o altri tool? Lasciate un commento qui sotto e raccontate la vostra esperienza!

Condividi questo articolo...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest1Share on LinkedIn0Email this to someone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *